Le migliori invenzioni del 2011

I primi giorni dell’anno nuovo da sempre sono dedicati a fare bilanci, classifiche o resoconti dell’anno appena trascorso. Dopo quella degli eventi e delle scoperte, di cui abbiamo parlato in un lungo artciolo, diamo un’occhiata a quella del Time, dedicata alle 50 migliori idee, intuizioni, invenzioni e rivoluzioni del 2011. Un’occasione per rimanere aggiornati sulle ultime scoperte scientifiche e per stupirci ancora di fronte ad alcune geniali invenzioni.

Dal microscopico allo stratosferico, così viene definita la rassegna delle 50 migliori invenzioni del 2011 del Times. Troviamo infatti una enorme varietà di nuove scoperte, speciali soprattutto in ambito medico, della sicurezza, tecnologico e artistico.

Farmaci e vaccini
In ambito medico troviamo per esempio Draco, nuovo farmaco antivirale ancora in fase di sperimentazione. Secondo il MIT, ideatore del farmaco, questa molecola potrebbe aiutare a sconfiggere 15 tipi di influenza diversi. Sempre del 2011 è la notizia di un possibile vaccino antimalarico. Potrebbe arrivare sul mercato nel 2015 e aiutare milioni di persone nel mondo. Al momento i dati confermano una riduzione del 56% dei casi di malaria nei bambini vaccinati.

Sicurezza in casa e sulle strade
Per la sicurezza personale diverse curiose invenzioni sono state messe a punto. Per esempio è stato creato da Ludovico Cademartiri dell’Università di Harvard un cavo che crea un campo elettrico in grado di spegnere eventualmente un incendio. Per la sicurezza fuori casa, al volante, invece è stato messo a punto un sensore interno all’abitacolo in grado di rilevare dal respiro il contenuto di alcol ingerito: se eccessivo la macchina non parte.

Tecnologie luminose
Da quest’anno le lampadine a incandescenza sono fuorilegge e proprio in questo campo ci sono state molte nuove invenzioni: LED che mantengono la calda tonalità di luce delle lampadine tradizionali (della Switch Lighting), lampadine che sono in grado di far trasmettere dati come un hotspot Wi-Fi (invenzione di Harald Haas, video più in basso), fari delle auto che non utilizzano più lampade ma laser.

Arte e cervello
Non mancano curiosità che hanno a che fare con l’arte e la neurologia: il brano Weightless della band ambient Marconi Union è stato provato riuscire a ridurre l’ansia del 65% e i battiti cardiaci del 35%, molto meglio di 20 gocce di Valium. Necomimi è un gadget giapponese particolare: sono orecchie di peluche da indossare che si muovono grazie a stimoli provenienti dal cervello.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>