Batteri contro le allergie

Proprio in questo periodo, in cui le persone allergiche a pollini e graminacee soffrono di pessime riniti e congiuntiviti, uno studio pubblicato su Nature Medicine mette in evidenza come i batteri commensali del nostro intestino influenzano positivamente la nostra risposta immunitaria. Parliamo insieme di allergie e sistema immunitario.
 
David Artis, microbiologo della Perelman School of Medicine (Università della Pennsylvania), insieme a colleghi americani, tedeschi e giapponesi ha potuto studiare gli effetti dei batteri commensali del nostro intestino sul sistema immunitario, tramite modelli di sperimentazione animale.

1000 miliardi di batteri
I batteri che normalmente colonizzano il nostro intestino sono numerosissimi, 10 volte di più delle cellule che compongono il nostro intero organismo, e si trovano in un equilibrio ottimale tale da garantire la salute e il buon funzionamento della digestione. In generale questi batteri vengono definiti flora microbica intestinale. Già da tempo è conosciuta l’enorme importanza di questi microbi per il sistema immunitario locale (GALT), e come questi siano personali almeno quanto un’impronta digitale.

Lo studio
Lo studio pubblicato su Nature Medicine però ha voluto investigare il rapporto tra batteri intestinali e numero di fattori circolanti coinvolti nella manifestazione allergica. Per fare questo sono stati misurati anticorpi IgE e alcuni globuli bianchi (granulociti basofili) nel sangue di topi sottoposti a cura antibiotica tale da eliminare la flora microbica intestinale. I topi presentavano un aumento delle IgE circolanti e dei basofili (come avviene in corso di reazione allergica), e nel momento in cui sono stati esposti ad allergeni ambientali come gli acari della polvere, è aumentata la risposta immunitaria scatenata dai basofili (cellule T helper) e i sintomi correlati a problemi respiratori simil-asmatici.

 

Fonte immagine: Scienza e salute.it

 

Come agiscono i batteri
Grazie a nuove osservazioni è stato possibile comprendere in parte come agiscano i batteri intestinali nel regolare la risposta immunitaria dell’organismo. Alcuni fattori batterici infatti agiscono a livello del midollo osseo, stimolando la produzione di una proteina, il fattore 88, che limiterebbe la maturazione dei basofili a partire dalle loro cellule progenitrici, in modo da tenere a bada il numero circolante nel sangue.

Bronchite
Non è il caso di parlare di terapie a base di probiotici contro le allergie, ma è importante riconoscere il ruolo della flora intestinale per il buon mantenimento del sistema immunitario. Da questo studio comunque possiamo comprendere come una persona allergica possa peggiorare la propria sintomatologia con l’assunzione degli antibiotici, situazione rischiosa soprattutto in corso di pneumopatie asmatiche allergiche nelle quali la somministrazione di antibiotici potrebbe essere pensata per prevenire una bronchite batterica.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>