I finalisti del Premio Galileo 2018

Il Premio letterario Galileo, giunto alla dodicesima edizione, vuole valorizzare le tradizioni di eccellenza che la città vanta nel campo della ricerca scientifica e promuovere iniziative a sostegno della diffusione di una cultura tecnico-scientifica.

L’Amministrazione comunale, nell’edizione 2018, ha instaurato una stretta collaborazione con l’Università di Padova per valorizzare ulteriormente il Premio. Il Comune di Padova nomina ogni anno una giuria scientifica, composta da personalità di indiscusso valore in campo culturale e scientifico. La giuria scientifica, quest’anno, è presieduta da Sandra Savaglio, docente di Astrofisica dell’Università della Calabria.

Selezione finalisti

La giuria scientifica si è riunita venerdì 9 febbraio 2018, a partire dalle ore 11:00 in sala Paladin di Palazzo Moroni, via del Municipio, 1 – mappa, per la selezione dei cinque finalisti.

Dopo la selezione della cinquina finalista, a decidere il libro vincitore sarà comunque la giuria popolare, formata quest’anno da studenti universitari provenienti da tutta Italia e da studenti delle scuole superiori delle province di Padova e Rovigo.

 

I finalisti

  • E l’uomo creò l’uomo. CRISPR e la rivoluzione dell’editing genomico‎
    di Anna Meldolesi, edizione Bollati Boringhieri;
  • Sei donne che hanno cambiato il mondo
    di Gabriella Greison, edizione Bollati Boringhieri;
  • Trash. Tutto quello che dovreste sapere sui rifiuti
    di Piero Martin e Alessandra Viola, Codice Edizioni;
  • L’architetto dell’invisibile. Ovvero come pensa un chimico
    di Marco Malvaldi, Raffaello Cortina Editore;
  • Plant Revolution
    di Stefano Mancuso, Giunti Editore.

La premiazione dell’opera vincitrice, selezionata tra la cinquina finalista, si svolgerà venerdì 18 maggio 2018, nell’aula Magna dell’Università di Padova, palazzo del Bo.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *