Quando lo zolfo reagisce con il rame…

Marco ha scritto:
Gentile Professoressa devo svolgere questo compito e ho qualche difficoltà; per favore può aiutarmi?
Quando lo zolfo reagisce con il rame si forma solfuro di rame(II)
a) scrivi la reazione di ossidazione, quella di riduzione e la reazione globale.
b) in quale modo o modi potresti denominare il tipo di reazione?
La ringrazio molto della sua cortesia.

Ecco l’aiuto:

Il rame è un metallo e i suoi atomi, quando si combinano con atomi di elementi non metallici come lo zolfo, tendono a cedere elettroni, cioè a ossidarsi; il numero romano che compare nel nome del composto che si forma, solfuro di rame(II), indica che lo stato di ossidazione del rame nel composto è +2. Il numero di ossidazione del rame quando i suoi atomi allo stato elementare reagiscono con quelli di zolfo, passa quindi da 0 a +2; la semireazione di ossidazione pertanto è:

Cu(s) → Cu2+ + 2e

Quando lo zolfo reagisce con il rame, gli atomi di zolfo tendono a prendere gli elettroni degli atomi di rame; acquisendo elettroni, lo zolfo si riduce. Poiché nei composti dello zolfo denominati solfuri, il numero di ossidazione dello zolfo è -2, durante la reazione con il rame il numero di ossidazione dello zolfo passa da 0 a -2; la semireazione di riduzione pertanto è:

S(s) + 2e → S2-

La reazione globale è il risultato della somma membro a membro delle due precedenti semireazioni; in questo caso, infatti, è identico il numero di elettroni messi in gioco dagli atomi di rame e da quelli di zolfo e non occorre effettuare nessun altro bilanciamento.

Cu(s) Cu2+ + 2e

S(s) + 2eS2

Cu(s) +  S(s)Cu2+S2- [CuS, solfuro di rame(II)]

Una reazione di questo tipo è una reazione di ossido-riduzione o, più brevemente, una redox, ma è anche una reazione di sintesi, dato che due sostanze allo stato elementare, il rame e lo zolfo, si combinano per formare un composto, il solfuro di rame(II).

Spero che ti risulti tutto chiaro…

Buon lavoro!

Per la lezione

Prosegui la lettura