Il multiverso

Angelo è curioso:

Volevo chiedere in che cosa consiste un multiverso e poi che cosa fosse in realtà il tempo e come sia possibile definirlo.

Ecco la mia risposta:

Il termine multiverso è stato introdotto in cosmologia per indicare diversi tipi di ipotesi teoriche, per ora prive di riscontro sperimentale.

Un esempio importante è quello della cosiddetta inflazione eterna. L'inflazione (in cosmologia) è un meccanismo che prevede che, pochi istanti dopo la sua nascita nel Big Bang, l'universo abbia attraversato una fase di espansione rapidissima. Nel corso di tale fase, una minuscola regione di spazio si è dilatata fino ad assumere le dimensioni di quello che sarebbe diventato il nostro universo, come lo osserviamo oggi. Puoi dare un'occhiata a questa pagina.
Secondo questa ipotesi (accettata oggi dalla maggior parte dei cosmologi come il miglior modello disponibile) lo stesso meccanismo da cui ha avuto origine per inflazione il nostro universo si dovrebbe verificare continuamente in altre regioni dello spazio-tempo, dando origine a universi separati dal nostro e perfino caratterizzati da leggi fisiche differenti. Una simile moltitudine di universi viene detta multiverso.

Altri tipi di multiverso emergono in alcune interpretazioni della meccanica quantistica (la cosiddetta interpretazione "a molti mondi") e nella teoria delle stringhe.

Quanto al tempo, la fisica non ne dà una definizione sostanzialista. In altri termini, non pretende di riuscire a dire "cos'è" il tempo. La sola definizione utile in fisica è quella operativa, che spiega come si costruisca un orologio e come lo si usi per misurare gli intervalli di tempo. Per i fisici, in altri termini, il tempo è ciò che si misura con l'orologio.

Per la lezione