A Vincenzo Balzani il Nature Award for Mentoring in Science

Vincenzo Balzani, autore con Nicola Armaroli di Energia per l’astronave Terra, ha ricevuto il premio Nature Award for Mentoring in Science 2013. Il premio è organizzato ogni anno da Nature. Assieme a Balzani, a ricevere il premio alla carriera è stato il fisico Giorgio Parisi, mentre a Michela Matteoli è andato il premio a “metà carriera” (midterm carrier).

Ecco le motivazioni del premio espresse dal caporedattore di Nature Philipp Campbell: «In un’epoca in cui i laboratori sono sotto pressione per far fronte alla concorrenza, è fondamentale mantenere l’efficacia tecnica e l’integrità etica della propria scienza, rafforzando allo stesso tempo la creatività. Per questo, l’attività di mentoring dedicata ai giovani ricercatori non è mai stata così importante. Non è scontato che i capi dei laboratori siano dotati di competenze di mentoring e siano in grado di esercitarle. Questo è il motivo per cui sono lieto di celebrare quest’anno la notevole attività di mentoring esercitata in un Paese d’illustre cultura scientifica: l’Italia».

Balzani, da molti definito come pioniere nel mondo della fotochimica e fotofisica, è considerato uno dei chimici più encomiabili al mondo. Laureatosi presso l’Università di Bologna nel 1960, ha continuato a insegnare chimica presso la stessa università per oltre 30 anni, dal 1973 al 2011. Balzani è stato fonte d’ispirazione per molte generazioni di giovani e di illustri scienziati, prima di diventare professore emerito di chimica presso l’Università di Bologna nel 2011.

In questa pagina vi proponiamo una sua intervista a Linea Notte del Tg1 del 2009 in cui ripercorre i problemi energetici del nostro Pianeta, e dell’Italia in particolare, e del ruolo estremamente importante che la fotochimica può giocare in questo campo.

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *