Ai confini della medicina

La domanda

Avrei bisogno di un consiglio sul tema da approfondire per la tesina dato che, volendo intraprendere la facoltà di medicina, ho pensato di sviluppare un argomento che potesse rispecchiarmi.
Guardando vari film e documentari ho trovato molo interessante sia la tecnica utilizzata da Ben Carson per la divisione dei gemelli siamesi, sia la circolazione extracorporea. In realtà non mi sarebbe dispiaciuto neanche approfondire il tema della chirurgia plastica (non solo estetica ma anche ricostruttiva), ma ho paura che possa risultare superficiale agli occhi della commissione e in più vorrei evitare di parlare della filosofia del bello, della ricerca del piacere o il voler fermare l’invecchiamento.

Micol, Liceo Scientifico

La mia risposta

Apprezzo la volontà di Micol di evitare un percorso che, a partire dalla chirurgia estetica nella sua dimensione più superficiale, arrivi a parlare più o meno genericamente del senso del bello o della ricerca dell’eterna giovinezza. Micol ha una motivazione legata alla sua passione per la medicina e vuole che il suo percorso si mantenga fedele a questo aspetto.
Il pericolo da evitare, naturalmente, è quello di proporre un percorso eccessivamente tecnico, tutto dedicato a particolari pratiche specialistiche. Un percorso del genere mancherebbe di una dimensione umana apprezzabile e potrebbe risultare noioso e difficile da discutere in sede di esame.

Una buona soluzione a questo problema è quella di raccontare una storia e di commentarne le varie implicazioni alla luce delle diverse materie. Le tecniche sviluppate dal dr. Carson per la separazione di gemelli congiunti alla nascita potrebbero essere usate come spunto per raccontare le vicende umane che stanno dietro a questi casi clinici. Già la storia degli “originali” gemelli siamesi Eng and Chang meriterebbe di essere raccontata, a partire anche dal saggio che dedicò loro Stephen Jay Gould nel suo libro Il sorriso del fenicottero. La letteratura ha tentato più di una volta di immaginare la biografia di due gemelli congiunti, come in The Girls di Lori Lansens o nel romanzo per l’infanzia di Sarah Crossan, One.
In tempi molto recenti, la decisione della Corte d’Appello inglese di autorizzare i medici a separare due gemelle congiunte alla nascita (procurando l’immediata morte di una di esse) ha suscitato un vivace dibattito sulle implicazioni di carattere bioetico.

Per la lezione

Prosegui la lettura