La natura delle cose?

La domanda

Avevo pensato di intitolare la mia tesina “La natura delle cose” in quanto volevo trattare delle verità che giacciono al fondo di tutte le cose. Per quanto riguarda italiano mi ero collegata a Primo Levi, scrittore e chimico, il cui motore dell’opera era la ricerca di senso e di ordine razionale di fronte a un mondo irrazionale e caotico. Di chimica, riallacciandomi a Il sistema periodico di Levi, pensavo di trattare della chimica del carbonio. Invece di inglese mi interessava James Joyce, in particolare il racconto “The Dead” tratto da Dubliners, in cui attraverso l’epiphany del personaggio principale viene rivelata una verità interiore, prima celata. Volevo chiederle innanzitutto un parere riguardo alle mie idee, e poi spunti per collegamenti riguardanti le altre materie (latino, storia, filosofia, fisica).

Luisa, Liceo Scientifico

La mia risposta

I singoli spunti del percorso di Luisa sono interessanti, ma il filo conduttore a cui ha pensato è troppo generale e poco pertinente ai singoli testi, per altro molto diversi fra loro. Levi e Joyce sono autori distanti, nei metodi utilizzati, nei saperi a cui fanno riferimento e negli obiettivi che si pongono.
Volendo salvare buona parte delle idee di Luisa, personalmente proporrei di dare al percorso un’impostazione diversa e meno metafisica. Si potrebbe pensare a un confronto fra i due scrittori proprio alla luce delle diversità a cui accennavo prima. Da una parte c’è Primo Levi, la sua formazione come chimico, il modo in cui nella sua opera si intrecciano elementi romanzeschi e elementi scientifici. Dall’altra c’è James Joyce, il metodo della epiphany e il legame con la psicanalisi e la psicologia del profondo. Un percorso del genere potrebbe confrontare le due diverse descrizioni dell’uomo e il modo in cui entrambe sanno rivelare una parte della sua verità. A proposito de Il sistema periodico si potrebbe toccare la chimica del carbonio (come pensava Luisa) e la descrizione quantistica dell’atomo di idrogeno, mentre a proposito di Joyce si potrebbe parlare di Freud e Jung. Entrambi gli autori, poi, potrebbero ricondurre all’elemento storico comune dell’Europa fra le due guerre.

Per la lezione

Prosegui la lettura