Premio Videolab 2014 per la Fisica: and the winners are …

Guarda tutti i video Finalisti e Premiati dell’edizione 2014 nel sito del Premio VideoLab.

Per il primo anno il Premio Videolab ha riguardato anche la fisica. Anche la redazione e gli autori di fisica Zanichelli hanno preso una decisione e depositato le motivazioni. Come nel caso della chimica, il compito per la nostra giuria non è stato semplice. La chiave del successo? I “fisici” hanno particolarmente apprezzato gli apparati sperimentali mostrati dai vincitori. Non solo: chiarezza e rigore del linguaggio e dei contenuti scientifici sono stati centrali per primeggiare. D’altronde per una materia assolutamente rigorosa come la fisica non poteva essere altrimenti!

Ma andiamo ai nostri tre vincitori, che a maggio verranno premiati dagli autori Zanichelli; qui di seguito, in ordine alfabetico, i video che l’hanno spuntata:

Titolo: Il razzo idrodinamico
Classe: III T
Scuola:  Istituto di Istruzione Superiore “Angelo Cesaris” di Lodi

Motivazione della giuria: “Il video presenta un’esperienza originale, pur trattando di un argomento classico come la cinematica; illustra inoltre in modo molto chiaro tutte le fasi caratterizzanti di un esperimento scientifico: osservazione di un fenomeno, costruzione di un apparato sperimentale adatto alla misura, rilevamento dei dati sperimentali, analisi dei dati raccolti”.


Titolo
Onde stazionarie “fai da te”
Classe: IV I
Scuola: Liceo Scientifico “Antonio Roiti” di Ferrara

Motivazione della giuria: “L’esperimento è molto chiaro e immediato perché permette una chiara visualizzazione del fenomeno che si propone di illustrare. Abbiamo particolarmente apprezzato la struttura dell’apparato sperimentale, che affianca oggetti di recupero a oggetti di utilizzo quotidiano come uno smartphone, facendo loro assumere funzioni che non sono quelle dell’utilizzo abituale”.


Titolo
: Ping-Pong…Booom!!!
Classe: IV D
Scuola: Istituto di Istruzione Superiore “Arimondi Eula” di Savigliano

Motivazione della giuria: “L’esperimento presentato è molto coinvolgente; è una rivisitazione di un esperimento classico come sono gli esperimenti sugli urti, con un apparato sperimentale originale messo a punto dai ragazzi. Abbiamo particolarmente apprezzato il fatto che un’intera classe sia coinvolta nel video, e collabori fattivamente. Il risultato finale è un video molto godibile, con tanto di “effetto sorpresa”, ma anche rigoroso dal punto di vista della spiegazione dei fenomeni”.

Complimenti ai vincitori, ma anche alle altre sette classi che si sono guadagnate un posto in finale:

  • IV C dell’Istituto di Istruzione Superiore “Giovanni Falcone” di Asola con La velocità della luce
  • III R del Liceo Scientifico “Antonio Roiti” di Ferrara con Un problema di equilibrio
  • IV D del Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Genova con Tu mi fai girar
  • IV A del Liceo Statale “San Giuseppe Calasanzio” di Savona con Il diavoletto di Cartesio  
  • IV A e V B del Liceo Scientifico “Edoardo Agnelli” di Torino con L’equazione di Bernoulli
  • IV M del Liceo Scientifico “Giovanni Marinelli” di Udine con Guarda che suoni!
  • III D del Liceo “Mario Allegretti” di Vignola con Il generatore ad acqua

Nelle prossime settimane, qui su Aula di Scienze, pubblicheremo anche questi video, che potrete gustare visitando la sezione “Videolab”.

Un grande ringraziamento va ovviamente anche a tutte le altre scuole che hanno partecipato alla prima edizione del Premio Videolab per la Fisica: l’Istituto di Istruzione Superiore “Vittorio Bachelet” di Abbiategrasso, il Liceo Scientifico “Sante Simone” di Bari, il Liceo Scientifico “Ludovico Ariosto” di Ferrara, il Liceo Classico “Anco Marzio” di Roma, l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Chiarulli – Colamonico” di Bari, il Liceo Artistico “Alciati” di Vercelli, il Liceo Scientifico “G. Marinelli” di Udine e l’Istituto di Istruzione Superiore di Asola.

Per tutti l’appuntamento è rinnovato al prossimo anno scolastico. Vi aspettiamo numerosi!

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *