I robot ci guardano, di Nicola Nosengo, e Alchimie nell'arte, di Adriano Zecchina"/> I robot ci guardano, di Nicola Nosengo, e Alchimie nell'arte, di Adriano Zecchina" />

Il Premio Galileo 2014 va a Frans de Waal

Frans de Waal è il vincitore dell’ottava edizione del Premio Galileo con il libro Il bonobo e l’ateo, edito da Raffaello Cortina Editore. Il primatologo olandese ha conquistato la giuria del Premio, composta da ragazze e ragazzi delle scuole superiori provenienti da tutta Italia. De Waal ha preceduto in classifica due “Chiavi di lettura” Zanichelli, che si sono divise il podio: secondo classificato è stato Nicola Nosengo con il suo I robot ci guardano, mentre Adriano Zecchina con Alchimie nell’arte è giunto terzo. Quarto e quinto posto sono andati rispettivamente a Marco Ciardi, autore di Terra. Storia di un’idea (Laterza) e a Vincenzo Barone, autore di L’ordine del mondo (Bollati Boringhieri).

IMG_20140509_160044

La “delegazione” Zanichelli alla proclamazione del Premio Galileo: Lisa Vozza, curatrice della collana “Chiavi di lettura”, e gli autori Nicola Nosengo e Adriano Zecchina

La proclamazione è avvenuta il 9 maggio a Padova nella suggestiva cornice dell’Agorà del Centro Altinate/San Gaetano di Padova, che ha ospitato, oltre ai cinque finalisti, anche le autorità e gli organizzatori del Premio, la giuria scientifica guidata dalla presidente dell’Accademia della Crusca Nicoletta Maraschio e moltissimi studenti che, con le loro letture e i loro voti, hanno eletto il vincitore.

Per conoscere più da vicino i cinque libri finalisti potete cliccare qui e leggere un elenco delle sinossi delle opere e un breve identikit dei protagonisti di questa edizione del Premio. Per approfondire i temi scientifici affrontati nelle due “Chiavi di Lettura”, su Aula di Scienze trovate le video interviste a Nicola Nosengo (qui) e Adriano Zecchina (qui la prima parte – qui la seconda parte) e due “Come te lo spiego”, uno dedicato ai robot, protagonisti del libro di Nosengo, l’altro dedicato alla chimica della pittura, al centro del libro di Zecchina.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *