Aula di Scienze

Aula di Scienze

Persone, storie e dati per capire il mondo

Speciali di Scienze
Materie
Biologia
Chimica
Fisica
Matematica
Scienze della Terra
I blog
Sezioni
Come te lo spiego
Science News
Interviste
Video
Animazioni
L'esperto di matematica
L'esperto di fisica
L'esperto di chimica
Chi siamo
Cerca

Femmine di rango e altezze reali

Il loro status sociale è ereditario, si muovono entro gerarchie stabili e prevedibili nel tempo lungo la linea materna. Sono oggetto di calcolata deferenza da parte di femmine di basso rango che cercano di ascendere lungo l´impervio scalone sociale.

Sylvia, soprannominata anche «regina delle cattiverie», è da lungo tempo al vertice della piramide. A ogni sua apparizione tutte le altre, giovani e vecchie, si tolgono rapidamente di mezzo, aprendo un varco al suo passaggio. Conviene adeguarsi: le punizioni per chi non sgombra il campo sono crudeli. Beth è invece una sweetheart, sempre pronta a porgere l´altra guancia e a riconciliarsi con chiunque le faccia uno sgarbo. Forse non è un caso se Beth non si trova all´apice della società.

Ma dove abitano Sylvia, Beth e le loro amiche? In un romanzo di Jane Austen? A giudicare dalle loro complicate interazioni potremmo in effetti trovarci in un salotto dell´Ottocento inglese. Abbigliamento e postura ci indicano però altri lidi: Sylvia e Beth, a differenza delle damigelle romantiche, girano sempre nude ed emettono grugniti non proprio da alta società.

Sono babbuini del delta del fiume Okavango, in Botswana, e il loro comportamento sociale è studiato da molti anni da Dorothy Cheney e Robert Seyfarth, due primatologi americani, professori all’Università della Pennsylvania, che seguono da qualche decennio un largo gruppo di babbuini nel delta del fiume Okavango, in Botswana.

Durate le loro interazioni i babbuini litigano, a volte uccidono, ma riescono anche a riconciliarsi e a difendersi dai predatori. Come vedono i babbuini il loro mondo? Come decidono con chi associarsi, con chi essere deferenti e chi invece dominare? I loro comportamenti indicano una reale consapevolezza di sé e degli altri, oppure si tratta di reazioni più superficiali, dettate dall´effetto immediato che producono? Hanno empatia per gli altri individui? Per rispondere a domande come queste Cheney e Seyfarth conducono ambiziosi esperimenti di «playback», durante i quali fanno ascoltare ai babbuini i richiami registrati di altri individui e con questi inganni fantasiosi, ma rigorosi nella pianificazione dell´esperimento, ottengono risposte spesso sorprendenti.

Qualche anno fa un membro femminile della famiglia reale inglese ha seguito per qualche mattina Sylvia, Beth e gli altri babbuini insieme ai due primatologi. Dopo qualche spiegazione introduttiva sulla gerarchia sociale di questi animali, sua altezza reale ha esclamato: «Ho sempre saputo che la gente diversa da noi sbaglia ad affermare che l´ereditarietà del rango non è un fatto naturale.»

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento

Home zanichelli.it Ricerca in catalogo Contatti Home scuola Catalogo scuola Bisogni Educativi Speciali (BES) Formazione docenti Siti dei libri di testo Idee per insegnare in digitale Educazione civica per l'Agenda 2030 ZTE Zanichelli Test Collezioni Crea Verifiche Tutte le prove Verso l'INVALSI Tutti i siti Zanichelli per la scuola Home università Catalogo università Area docenti Area studenti Preparazione test di ammissione ZTE università ZTE UniTutor Collezioni Università Home dizionari Catalogo dizionari Dizionari digitali Dizionari Più Giuridico Manuali e saggi Medico professionale Chi siamo Contatti Area stampa Per acquisti online Filiali e agenzie Privacy e cookie Condizioni d’uso Centro assistenza