Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Muse – Un mondo di scoperte anche online

23 Dicembre 2020 - 6 Gennaio 2021

La programmazione del MUSE si arricchisce di nuove iniziative digitali e passatempi per tutta la famiglia

Cosa possiamo aiutare gli uccelli selvatici in inverno? Come possiamo ricreare un mini-giardino in un barattolo? Quali sono i segreti per avere piante domestiche verdi e rigogliose? E ancora, quali sono le abitudini degli animali nella stagione più fredda, come trascorrevano il Natale i dinosauri e come funziona l’antico teatro Kamishibai? Sono solo alcune delle nuove attività che il MUSE – Museo delle Scienze propone per allietare in maniera divertente e curiosa le vacanze invernali. In attesa di poter tornare a vivere esperienze scientifiche all’interno delle sale, chiuse dallo scorso 6 novembre, il Museo delle Scienze ha lanciato il progetto #restiamocuriosi, ciclo di iniziative e incontri virtuali che a partire da oggi e per tutte le festività si arricchirà di nuove proposte per tutta la famiglia. Laboratori scientifici per i più piccoli, letture animate, video-tutorial e tante curiosità sul mondo delle piante e degli animali per stare insieme anche se abitiamo lontani, imparare dalla Natura e continuare a confrontarci sui temi che ci stanno più a cuore.

Ogni lunedì e mercoledì, in diretta Facebook, entra nel vivo il laboratorio di innovazione digitale “20 minuti…”, proposto dal MUSE FabLab: nel primo ciclo di incontri si scoprirà come la tecnologia può aiutarci nella cura delle piante di casa e come, tramite alcuni trucchi tecnologici, è possibile realizzare un orto hi-tech del tutto indipendente.

Domenica e martedì spazio a “MUSE a piccoli passi”, le nuove visite tematiche per esplorare le sale e negli angoli più nascosti del museo direttamente da casa. La serra tropicale, il labirinto della biodiversità e il Big Void del museo faranno da cornice a nuove avventure scientifiche.

Sabato, sempre sui canali social del museo, sono in programma i video-tutorial di “MUSE Fai da te”, una serie di esperienze naturalistiche da ripetere a casa, mentre lunedì 4 gennaio, per i più piccoli, andrà in onda l’appuntamento con “Storie Incartate”, laboratorio di lettura con il teatro Kamishibai, antica forma di espressione giapponese.

Anche il Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo, sede territoriale del MUSE, propone un ciclo di attività online, dal titolo “Origami, i cristalli di neve”, per imparare, armati di carta, colla e forbici, l’arte degli origami e qualcosa in più su ghiacciai e riscaldamento climatico.

Di pari passo, proseguono le attività legate alla voce (e al tempo) degli alberi, tema scelto dal MUSE per questa difficile fine d’anno, il 2020, proclamato dalle Nazioni Unite “Anno internazionale della salute delle piante”. Un filone, quello che mette al centro il nostro rapporto con i giganti del regno vegetale, che sottolinea l’urgenza alla transizione ecologica, la necessità di scelte in equilibrio con la diversità, la complessità, l’alterità della vita. Dalla mostra temporanea “Tree Time – Arte e scienza per una nuova alleanza con la natura”, inaugurata lo scorso 30 ottobre a due anni dalla tempesta Vaia, agli scatti di “Forest Frame – La foresta tra sogno e realtà”, in arrivo a Palazzo delle Albere, passando per il bosco urbano di “Trees Falling in Love”, la nuova installazione artistico-vegetale che fino al 31 maggio 2021 illuminerà il giardino del MUSE. Un viaggio multisensoriale che, intrecciando i linguaggi dell’arte contemporanea e gli approfondimenti scientifici curati dagli esperti del MUSE, ci invita a costruire al più presto una nuova visione, gestione e cura di alberi, boschi e foreste, i nostri più preziosi alleati per il mantenimento degli equilibri climatici e atmosferici del Pianeta.

#restiamocuriosi

#restiamo   curiosi” è   lo   slogan   con    cui il    MUSE    lancia    un ciclo    di    nuove proposte virtuali all’insegna della biodiversità, della scienza e dell’innovazione digitale: visite in diretta streaming, attività per le scuole, laboratori, letture animate e conferenze si giocano tutti sulla rete. Tanti i nuovi progetti, al via durante le feste, che proseguiranno anche nel 2021:

Venti minuti di…Giard.ino

23, 28 e 30 dicembre 2020, 4 gennaio 2021 | ore 16

In diretta Facebook

Ogni giorno passiamo quasi 8 ore a contatto con strumenti tecnologici. “20 minuti di…” ha l’obiettivo di accompagnare i partecipanti dentro la tecnologia per comprenderla e imparare ad utilizzarla in modo più consapevole. Durante il primo corso, in diretta Facebook, lo staff del MUSE FabLab, l’officina digitale del museo, spiegherà attraverso l’uso della piattaforma Arduino come si programma un sistema di monitoraggio dei dati ambientali per aiutare le piante domestiche a crescere verdi e rigogliose.

Mercoledì 23 dicembre 2020

Quanta luce chiedono le nostre piante?

Lunedì 28 dicembre 2020

Quanta acqua chiedono le nostre piante?

Mercoledì 30 dicembre 2020

Caldo o freddo? Qual è la temperatura ideale per le nostre piante?

Lunedì 4 gennaio 2020

La nostra pianta chiede acqua? Irrighiamo in automatico

MUSE a piccoli passi

27 e 29 dicembre 2020, 3 e 5 gennaio 2021 | ore 15

In diretta Facebook

Visite a distanza per piccoli e grandi esploratori per scoprire le sale e gli angoli più nascosti del MUSE direttamente da casa. Ogni appuntamento porta alla scoperta di un’area tematica del museo con approfondimenti tematici adatti a tutta la famiglia. Tanti gli argomenti trattati: dalle abitudini degli animali d’inverno al mondo dei dinosauri, passando per i segreti delle piante della serra tropicale.

Domenica 27 dicembre 2020

Vacanze sulla neve – gli animali d’inverno

Martedì 29 dicembre 2020

Natale ai tropici – piante animali in serra tropicale

Domenica 3 gennaio 2021

Coccole in famiglia – i mammiferi del museo

Martedì 5 gennaio 2021

Quando il Natale non c’era? – il mondo dei dinosauri

target: famiglie con bambini dai 5 agli 8 anni

MUSE fai da te

26 dicembre 2020 e 2 gennaio 2021 | ore 11

Video online su Facebook e Youtube

Brevi video-tutorial, con i consigli degli esperti del MUSE, propongono esperienze naturalistiche da ripetere a casa. Dopo il successo del primo video dal titolo “Un binocolo per osservare il cielo”, con l’astronomo del MUSE Christian Lavarian (qui il video), si prosegue con i consigli di Andrea Bianchi, botanico del MUSE, su come costruire mangiatoie e accoglienti bug hotel per insetti e con Francesca Rossi, ornitologa del MUSE, su come preparare delle “gustose” palle di grasso per uccelli.

Sabato 26 dicembre 2020

Il giardino nel barattolo Sabato 2 gennaio 2020 Delizie per gli uccelli selvatici

Storie incartate. Letture con il Kamishibai

4 gennaio 2020 | ore 16

prenotazione su Eventbrite (in onda su Windows Teams)

Laboratorio che si rifà all’antica tecnica di narrazione del Kamishibai, un tradizionale teatrino di origine giapponese. La lettura sarà seguita da un momento di approfondimento scientifico a cura degli esperti del museo, con la possibilità per bambine e bambini di interagire e fare domande.

Lunedì 4 gennaio 2020

Cos’è” di Eleonora Cumer, edito da Artebambini target: bambini 3+ e famiglie

Origami, i cristalli di neve

29 e 30 dicembre 2020, 4 e 5 gennaio 2021 | ore 17

In diretta Facebook

Laboratorio online organizzato dal Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo, sede territoriale del MUSE: partendo da un cristallo di neve, costruito tramite la tecnica degli origami, si scoprirà come si formano i ghiacciai e la loro importanza per il nostro pianeta. L’incontro sarà anche l’occasione per visitare virtualmente, la mostra temporanea “Ghiacciai, il futuro dei ghiacci perenni nelle nostre mani” e mettere in pratica nella nostra quotidianità alcune azioni per ridurre il surriscaldamento globale.

Incontri al Museo per parlare di fauna

13 gennaio, 3 febbraio, 3 marzo, 7 aprile e 12 maggio 2021 | ore 20.45

In diretta Facebook

Anche gli “Incontri al Museo per parlare di fauna”, le tradizionali occasioni che permettono di avvicinarsi con prospettive sempre nuove alle ricerche e agli studi sulla fauna, la biodiversità animale e vegetale e la conservazione della natura, si spostano online. Protagonisti dei prossimi incontri il gambero di fiume, le pernici, il popolo delle rocce e l’elusivo leopardo delle nevi.

Fino al 10 gennaio 2021

Il MUSE Shop arriva a casa tua

Il MUSE Shop, lo store del museo, porta scienza e curiosità a domicilio: il nuovo servizio di customer care arriva direttamente a casa tua con tante idee regalo, sostenibili e solidali.

Il tempo degli alberi

In attesa di riaprire la mostra “Tree Time – Arte e scienza per una nuova alleanza con la natura”, inaugurata lo scorso 30 ottobre (a due anni dalla tempesta Vaia), è disponibile online il ricco catalogo digitale con video-interviste, approfondimenti tematici e gallery dedicati al rapporto tra essere umano e albero. Nelle prossime settimane la mostra sarà raccontata attraverso i canali social del museo, le voci degli artisti e dei curatori e nuove iniziative digitali. Ma gli alberi, al centro della programmazione 2020/2021 del museo, sono protagonisti anche di “Trees Falling in Love”, la foresta sonora che fino al 31 maggio 2021 animerà il giardino del MUSE con giochi di luci e nuove attività a tema “botanico”. L’opera propone un gioco di luci, suoni e ombre, alternati a forti schianti di alberi e a una voce che ripete, in 15 lingue diverse, la frase “Signore e signori, vi chiediamo di ascoltare gli alberi”.

L’exhibit, tutto da ascoltare, rappresenta anche un ideale ponte tra “Tree Time” e la mostra fotografica

“Forest Frame – La foresta tra sogno e realtà”, in arrivo a Palazzo delle Albere.

Qui, a partire da gennaio, il fotografo internazionale Maurizio Galimberti esporrà le immagini scattate durante un emozionante viaggio nelle foreste trentine, tra visioni oniriche e reali.

Il MUSE per la scuola

Da gennaio sono previste tante novità anche per le classi. “In diretta dalle sale”, questo il titolo del nuovo progetto ideato dal Settore educativo del MUSE, prevede una serie di attività tematiche e visite in diretta dalle sale espositive del MUSE. Una nuova strada per avvicinarsi al pubblico scolastico in un modo completamente nuovo per il museo.

Tanti i temi e gli argomenti declinati con stili tra loro differenti per rendere unica ogni esperienza: a seconda del percorso scelto si potranno approfondire temi quali la biodiversità, il cambiamento climatico, il rapporto uomo-natura, scoprire cosa accade sulle alte vette e conoscere meglio le Dolomiti, comprendere il lavoro del paleontologo e cosa significa “metodo scientifico”, studiare come le piante si adattano ai vari ambienti, come gli animali vivono sulle Alpi, capire il nostro Sistema Solare e approfondire l’arte al tempo della Preistoria. Tra le nuove iniziative dedicate alla scuola c’è anche “Il MUSE in Videochiamata”, attività personalizzate per bambine e bambini del nido e della scuola d’infanzia con visite interattive direttamente dall’aula.

Fonte: Comunicato Stampa;  Foto: Matteo De Stefano – Archivio Muse

Organizzatore

Muse – Museo delle Scienze
Sito web:
https://www.muse.it/

Luogo

On line