Risolvere i problemi difficili | Intervista a Tommaso Castellani

Se vi è capito almeno una volta di non riuscire a risolvere un Sudoku non preoccupatevi, perché anche un computer potrebbe non riuscirci. Oppure impiegarci una «vita» intera. Questa e molte altre storie sono raccontante da Tommaso Castellani in Risolvere i problemi difficili, pubblicato da Zanichelli Editore nella collana Chiavi di lettura.
Fisico e ricercatore al CNR di Roma, Castellani ci guida in un viaggio in cui fenomeni apparentemente lontani tra loro, come il Sudoku, l’enigma del commesso viaggiatore, la crittografia, oppure la fattorizzazione di un numero, non sono altro che esempi di quelli che i matematici chiamano «problemi difficili».

Lo studio di questi problemi difficili oggi è una frontiera della ricerca e la loro risoluzione non è solo un cruccio da matematici e informatici, ma tocca la nostra vita quotidiana più di quanto possiamo immaginare. Per esempio, quando facciamo acquisti online; oppure quando dobbiamo scegliere chi invitare a una cena evitando di creare conflitti.

Prosegui la lettura

Commenti [1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Luca Di Biase

    Da piccolo non sapevo che si ascoltano i genitori e per sbaglio ho alzato le mani e mi sono rovinato la vita.

    Rispondi