Gli OGM

La domanda

Vorrei chiedere un consiglio in riguardo alla tesina che sto preparando per l’esame di maturità. Il titolo potrebbe essere “analisi etico-scientifica degli O.G.M.”. Ho intenzione di parlare degli O.G.M. in ambito vegetale e alimentare. Vorrei pesare sulla bilancia due temi principali: quello scientifico, descrivendo le procedure atte alla creazione dell’organismo modificato; durante la spiegazione mi collegherei a fisica parlando dell’elettroforesi e quindi del campo elettrico. Come altro tema pensavo a quello etico, citando gli scritti di bioetica di Jonas collegandomi quindi a filosofia. Per quanto riguarda le altre materie: per storia intendo parlare del programma Aktion T4 e quindi dell’eugenetica per poi accennare alla Seconda Guerra Mondiale.
Per informatica volevo parlare della bioinformatica e dei database di geni, pensavo infine di utilizzare un argomento sopraccitato parlando in inglese, così da collegarmi alla lingua straniera. Vorrei poi aggiungere un collegamento all’Expo 2015 ma comprendo che non è molto attinente e sprecherei tempo.

Alessio, Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate

La mia risposta

Il percorso immaginato da Alessio è interessante e valido. Vale senz’altro la pena provare a rendere alcuni collegamenti più pertinenti e meno discutibili.

L’argomento OGM è un argomento controverso, e non avrebbe senso presentarlo senza discutere i termini del dibattito in merito. Eviterei però di contrapporre scienza e etica, perché sia chi sostiene l’uso agricolo e medico degli OGM che chi lo contesta, o vorrebbe condurre ulteriori ricerche in merito, invoca tanto ragioni di carattere scientifico quanto di carattere etico. Fra coloro che pensano che i potenziali rischi del rilascio di OGM nell’ambiente c’è ad esempio la Union of Concerned Scientists, l’organizzazione di scienziati e cittadini costituita per esaminare le politiche governative in aree di importanza civile e per renderle più indipendenti dall’apparato militare.
Per questo motivo, suggerisco di presentare almeno una ragione scientifica e una etica a favore degli OGM, e altrettanto contro di essi. La pagina di Wikipedia sulla controversia offre del materiale in proposito, e potrebbe essere anche l’occasione per svolgere una parte della presentazione in lingua inglese.

Sempre per i motivi indicati, non mi sembra una buona idea collegare l’argomento al programma di eugenetica nazista, anche se capisco la relazione con il pensiero di Jonas. Sul terreno storico sarebbe certamente più utile trattare questioni più vicine a noi e più pertinenti, come la problematica della Green Revolution nel contesto della decolonizzazione dopo la Seconda Guerra Mondiale e della nascente globalizzazione.

Quanto al collegamento con Expo 2015, temo che la relazione con la cronaca immediata lo renderebbe forse difficile da presentare adeguatamente.

Mi permetto di rinviare anche a un precedente post sullo stesso tema.

Per la lezione