Agenda 2030: perché ci riguarda?

L’8% della popolazione mondiale vive in condizioni di povertà estrema e soffre a causa di fame, mancanza di acqua potabile, epidemie. Possiamo aiutare queste persone senza incrementare fenomeni come surriscaldamento globale, scioglimento dei ghiacciai, desertificazione, inquinamento dell’aria e degli oceani, cambiamenti climatici, deforestazione, perdita di biodiversità?

La sfida è trovare un modello di sviluppo capace di coniugare le esigenze della crescita economica con una maggior tutela dell’ambiente e della vita delle persone. È proprio questo l’obiettivo dello sviluppo sostenibile, ma per raggiungerlo sono necessari piani economici e politici molto precisi.

Che cos’è l’Agenda 2030? 

Nel 2015 le Nazioni Unite hanno approvato un ampio programma d’azione politica intitolato Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. L’Agenda è composta da 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable development goal) da realizzare entro il 2030.

  • Goal 1. Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo.
  • Goal 2. Raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile.
  • Goal 3. Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età.
  • Goal 4. Assicurare un’istruzione di qualità, equa ed inclusiva, e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti.
  • Goal 5. Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze.
  • Goal 6. Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie.
  • Goal 7. Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni.
  • Goal 8. Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per tutti.
  • Goal 9. Costruire infrastrutture resilienti, promuovere l’innovazione e una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile.
  • Goal 10Ridurre l’ineguaglianza all’interno e fra le Nazioni.
  • Goal 11. Città e comunità sostenibili → Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili.
  • Goal 12. Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo.
  • Goal 13. Adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.
  • Goal 14. Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile.
  • Goal 15. Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre, gestire in modo sostenibile le foreste, contrastare la desertificazione, arrestare e far retrocedere il degrado del terreno, e fermare la perdita di diversità biologica.
  • Goal 16. Promuovere società pacifiche e più inclusive per uno sviluppo sostenibile; offrire l’accesso alla giustizia per tutti e creare organismi efficienti, responsabili e inclusivi.
  • Goal 17. Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile.

«La nuova agenda è una promessa dei governi a tutte le persone del mondo. Un’agenda per le persone, per porre fine alla povertà in ogni sua forma, un’agenda per la nostra casa comune: il pianeta Terra». Parola dell’ex segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon.

È possibile usare l’Aula di Scienze per spiegare l’Agenda 2030? Dall’inizio di questo nuovo anno scolastico, sì. Vicino al titolo di ogni post dell’Aula di Scienze, infatti, si trova una nuova serie di icone colorate che indica a quali obiettivi (o goal) dell’Agenda 2030 fa riferimento ciascun contenuto. Uno strumento in più per approfondire uno dei grandi temi di attualità: lo sviluppo sostenibile.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [4]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. FILIPPO ZANETTI

    Come non condividere i “goal” dell’Onu. Non è però con affermazioni lapalissiane che si risolvono i problemi del mondo. Tutti vogliamo il cielo azzurro, la terra verde e benessere per tutti, è però cialtronesco promettere a tutti che entro il 2030 li avremo

    Rispondi

    • Redazione Autore articolo

      Certo Filippo, ma quelli dell’ONU con l’Agenda 2030 sono obiettivi, non promesse. C’è la necessità dell’impegno di tutti perché si possano realizzare. E non è detto che basti.

      Rispondi

  2. Maddalena Macario

    Buongiorno, il link per scaricare l’agenda non funziona, potete sistemarlo? Grazie.

    Rispondi